Ondata di gelo, ma secco

Dopo un’ultima settimana a tratti mite, ma piuttosto dinamica, da oggi è previsto un marcato cambiamento delle condizioni atmosferiche con la prima vera ed intensa ondata di gelo della stagione.

Nel corso della giornata odierna comincerà ad affluire aria gelida proveniente dall’est Europa. Il picco del raffreddamento si raggiungerà tra le giornate di sabato e di domenica. In questo range temporale è previsto l’ingresso a 850hPa dell’isoterma di -15 gradi con alcuni spaghi che prevedono anche picchi più bassi.
In questa fase si prevedono condizioni di bel tempo con sole splendente, ma gelo persistente in pieno giorno con valori che anche in fondovalle saranno ben lontani dagli 0 gradi. Solo venerdì tra la notte e la mattina potrebbe esserci una breve fase con nevischio. Le temperature minime nel fondovalle potrebbero scendere fino a -15/-20 gradi a seconda delle aree più o meno fredde.

Il modello europeo, invece, prevede condizioni leggermente meno gelide con valori fino a -13 gradi a 850 hPa. Inoltre, prevede un arretramento del freddo piuttosto rapido entro il 15 febbraio quando si tornerà su valori in media. Stessa situazione prevista dal modello canadese GEM.
Di tutt’altro avviso il modello americano GFS che prevede persistere le condizioni di gelo almeno fino al 17 febbraio quando le temperature tenderanno ad aumentare, ma mantenendosi su valori comunque inferiori alla norma.

Per tutto il periodo preso in analisi, indicativamente fino al 18 febbraio non è previsto il transito di nessuna perturbazione atlantica.

About the Author

Leave a Reply

*

tre × due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.