Aumento dell’instabilità senza un cambiamento all’orizzonte

L’ultimo periodo, salvo qualche breve break come quello di ieri, è risultato caldo con temperature costantemente sopra la norma. Nel prossimo periodo in Val di Fassa e nelle Dolomiti è atteso un aumento dell’instabilità anche se al momento non si vede un vero e proprio cambiamento all’orizzonte.

Oggi tempo stabile e soleggiato con temperature molto elevate e massime prossime ai 25 gradi. Domani, sabato 24 luglio, temperature in ulteriore aumento con massime superiori ai 25 gradi in fondovalle; possibilità di isolati focolai temporaleschi serali localmente intensi.
Lo zero termico si manterrà tra 4000 metri e 4500 metri di quota almeno fino a lunedì 26 luglio.
Domenica 25 luglio ancora molto caldo e tempo in prevalenza soleggiato; aumenta il rischio di temporali localmente intensi associati a locali grandinate nelle ore pomeridiane/serali come conferma Arabba meteo.

Nella giornata di lunedì è previsto l’avvicinamento di un’area depressionaria che determinerà un aumento dell’instabilità atmosferica soprattutto a partire dalle ore pomeridiane con temporali anche di forte intensità.
Lunedì 26 luglio, secondo le ultime emissioni dei modelli, ulteriore aumento dell’instabilità pomeridiana con temporali più diffusi e localmente di forte intensità associati anche a locali grandinate come conferma Meteo Trentino.

Martedì 27 luglio probabilmente situazione meteo molto simile a quella di lunedì con marcata instabilità soprattutto a partire dal pomeriggio. Calo termico rispetto alle giornate precedenti, ma con temperature ancora sopra la norma di circa 1/3 gradi.

Da mercoledì 28 luglio ritorno a condizioni di tempo più stabile e soleggiato anche se non è escluso qualche locale rovescio o temporale legato al ciclo diurno. Le temperature si manterranno sempre sopra media di 3/4 gradi. Lo zero termico, dopo un temporaneo calo intorno a 3700 metri martedì, è previsto in rapido aumento a quote nuovamente superiori a 4000 metri.

Tra fine mese e l’inizio di agosto l’evoluzione è ancora incerta. Ad oggi prevale uno scenario in cui l’alta pressione potrebbe dominare la scena con possibilità di fenomeni atmosferici legati al ciclo diurno, più presenti soprattutto dall’inizio di agosto. In seguito non è ancora chiaro se ci sarà la possibilità di una nuova fase più instabile o se le condizioni resteranno immutate.
A livello termico, nei primi giorni di agosto è previsto un calo delle temperature con valori che potrebbero tornare in media.

Restate sintonizzati sulla nostra pagina Facebook per ulteriori aggiornamenti.

 

 

About the Author

Leave a Reply

*

due × cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.